Rapallo2020-04-01T15:47:20+02:00

Rapallo

Rapallo è uno dei più bei Comuni affacciati sul mare della provincia di Genova, in Liguria. Situata al centro del Golfo del Tigullio, la città si è sviluppata attorno al suo suggestivo centro storico, ricco di siti di pregio e di grande valore storico, artistico e paesaggistico. Dal centro alle frazioni che si inerpicano nella parte collinare della città, il territorio presenta scorci di indubbia bellezza e richiamo turistico. Rapallo è la sesta città della Liguria per numero di abitanti (circa 30mila); la località è celebre per essere stata la sede di due importanti trattati di pace al termine della Prima Guerra Mondiale: il Trattato di Rapallo del 1920 tra il Regno d’Italia e il Regno di Jugoslavia e il Trattato del 1922 tra la Repubblica di Weimar e l’Unione Sovietica.
La città è facilmente percorribile a piedi, essendo le distanze tra il centro storico e le zone limitrofe, non particolarmente rilevanti.
Ma, parlando di mezzi di trasporto, sicuramente Rapallo si distingue per la presenza della funivia, unica in Liguria, che in pochi minuti permette di raggiungere il Santuario di Montallegro, posto ad un’altitudine di 600 metri sul livello del mare. Da questo luogo meraviglioso si può apprezzare un panorama mozzafiato, senza parlare della profonda spiritualità e dell’intimo raccoglimento che si possono avvertire entrando nel luogo sacro edificato dopo l’Apparizione di Nostra Signora avvenuta il 2 Luglio 1557.

Un po’ di Storia

La Storiografia non è ancora riuscita ad avere notizie precise sull’origine di Rapallo, né sull’etimologia del nome; una delle ipotesi è la derivazione dal latino “rea palus”, con riferimento ai terreni paludosi che un tempo caratterizzavano il territorio. Il documento più antico conosciuto che riporta il nome di Rapallo è una carta del luglio 964, conservata all’Archivio di Stato di Genova, tra le Pergamene dell’Abbazia di San Siro e pubblicato da Antonella Ballardini nel 1994.

LEGGI DI PIU’

Natura

Il territorio di Rapallo presenta scorci difficilmente riscontrabili altrove: la baia dominata dall’Antico Castello sul Mare e circondata dalle colline verdeggianti rendono il paesaggio davvero unico.

LEGGI DI PIU’

Luoghi d’Interesse

Incastonata tra le verdi coste del Promontorio di Portofino e le scogliere rocciose che la dividono da Zoagli, regala scorci di grande bellezza dalle sue rive e dalle graziose frazioni collinari che la circondano ed offre piacevoli passeggiate ed una ricca rete di sentieri escursionistici. Alle spalle dell’abitato, il Santuario di N.S. di Montallegro è meta di pellegrinaggi da ogni parte d’Italia ed è raggiungibile tramite funivia, l’unica in tutta la Liguria, da cui si gode un panorama mozzafiato sull’intero Golfo.

LEGGI DI PIU’

Ricettività, turismo ed eventi

Rapallo riesce sempre a sorprendere il turista con la grande peculiarità di poter soddisfare ogni tipo di esigenza.
Questa qualità, che è stata consolidata nel tempo, con un’evoluzione durata oltre un secolo e mezzo, si evidenzia notevolmente nelle storiche attività alberghiere che accolgono il turista con un ventaglio di offerte che spazia dai Bed and Breakfast fino al Cinque Stelle Lusso.

LEGGI DI PIU’

Cucina

La cucina ligure, famosa per essersi sviluppata, nel corso dei secoli, con l’utilizzo di ingredienti che un tempo erano considerati economici, ma estremamente naturali e genuini, vanta dei piatti che raggiungono un perfetto equilibrio tra collina e mare.

LEGGI DI PIU’

ARCHIVIO RIVISTE

Edizione 2017

Edizione 2014

SCELTI DALLA REDAZIONE

Loading

Esplora il Golfo del Tigullio

Il Tigullio è un comprensorio territoriale che fa parte della Città metropolitana di Genova, in Liguria.
Il territorio – inserito tra il comprensorio del Golfo Paradiso e la val Bisagno a ovest, la val Trebbia e la val d’Aveto a nord, la val di Vara e il comprensorio Baie del Levante a est – comprende principalmente i comuni costieri di Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Zoagli, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante.
I centri principali per popolazione sono Rapallo (29.796 abitanti) e Chiavari (27.494 abitanti). La popolazione complessiva costiera è circa 100.000 abitanti a cui si possono sommare ulteriori 30/35.000 abitanti dei comprensori adiacenti e legati al Tigullio nello specifico val Fontanabuona, val Graveglia, valle Sturla, val d’Aveto e val Petronio.
Area geografica storicamente importante durante il dominio della Repubblica di Genova, con la suddivisione del territorio in podesterie e due capitaneati (Rapallo e Chiavari) e “quartier generale” di una delle famiglie più importanti della nobiltà genovesi, i Fieschi di Lavagna, anche in epoca napoleonica il Tigullio conobbe fasi importanti con la promozione di Chiavari a capoluogo del Dipartimento degli Appennini e, in seguito con il Regno di Sardegna, capoluogo della provincia omonima tra il 1817 e il 1859. Oggi l’area tigullina è meta del turismo vacanziero, costituente la principale attività economica del territorio.