Porto Venere2020-03-31T12:28:22+02:00

Porto Venere

Portovenere, in provincia di La Spezia,  è uno dei più ambiti borghi Liguri da visitare, piccolo e raccolto dal punto di vista dell’area urbana, ma comprensivo di una suggestiva fetta di costa raggruppandolo alle diverse frazioni che lo precedono dopo il capoluogo: l’incantevole Fezzano e la minuscola Le Grazie, rinomate per il buon pesce alla brace. Confina a nord est con il comune della Spezia e a nord-ovest con le vicinissime 5 Terre e a sud si affaccia sul mar Ligure e sul trittico formato dalle isole Palmaria, Tino e Tinetto. Raggiungibilissime senza sforzo sono la Corsica, la Sardegna e tutte le isole dell’arcipelago toscano.

Portovenere, nell’aprirsi sul golfo della Spezia, guadagna un posto di rilievo negli annali di poeti e scrittori del calibro di Shelley, Byron o Petrarca, destreggiandosi tra albe e tramonti colorati di azzurro come la guardiana di questo meglio ribattezzato Golfo dei Poeti, assieme a Lerici che dall’altra parte del litorale ne chiude il cerchio. Dal 1997, insieme alle sue isole, è stata inserita tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

ARCHIVIO RIVISTE

Edizione 2014

SCELTI DALLA REDAZIONE

Loading

Esplora il Golfo dei Poeti

Di arsenali e siti militari e fortificati, giornate produttive a pescare orate nella baia e mareggiate ventose. Tre isole, un golfo, tanti borghi, ciascuno con una propria identità, posti sotto l’egida di municipalità, un pelo più grandi, d’una raffinatezza unica. Poetica.
E’ allora a causa di questo decorso, della poesia incalzante sulla terra e le strutture che ad inizio Novecento il commediografo Sem Benelli, proprietario di una sua casa a San Terenzo, lavorò a quel termine tuttora fissato nell’immaginario comune: Il Golfo dei Poeti.