Monterosso al Mare2020-04-01T11:49:55+02:00

Monterosso al Mare

L’ultimo dei cinque paesi sulla costa delle Cinque Terre,  il più occidentale se si guarda a Genova, nonché la più grande e balneabile delle borgate in linea con  Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore, è Monterosso al Mare, in provincia di La Spezia. Posizionato al centro di un piccolo golfo naturale, chiuso a ponente da Punta Mesco e a levante dai comuni di Pignone e Vernazza, rispetto agli altri borghi conta su scogliere meno irte, spiagge più estese e un andamento pianeggiante, che hanno fatto del borgo un’importante meta turistica alla portata di tutti.

È composta di due insediamenti distinti, la più moderna Fegina, dove si trova anche la stazione ferroviaria, e il borgo più antico, una folcloristica città vecchia che è la Monterosso vera e propria. A dividerli c’è la torre Aurora, sopra il colle di San Cristoforo, resto ben conservato di un sistema di difesa più articolato, ospitante le rovine di un castello medievale assieme alla chiesa di San Francesco.

Degno della fama che lo contraddistingue, con angoli molti suggestivi e sentieri inerpicati a ridosso delle colline coltivate a vigneti ed ulivi, ottimamente servito da traghetti e dalle maggiori vie di comunicazione via terra, Monterosso fa parte del Parco Nazionale delle Cinque Terre e, contemporaneamente, rientra nella relativa Area Marina Protetta.

Eugenio Montale, premio nobel per la letteratura, era solito trascorrere qui parte delle sue vacanze estive giovanili, e le sue esperienze sono raccontate nelle  celebri raccolte “Ossi di seppia”.

Un po’ di Storia

Insediamenti sparsi di Monterosso si ebbero nei dintorni di Punta Mesco secondo documenti che risalgono all’anno 1000. Tuttavia, i fondatori del primo, vero abitato, all’incirca nel secolo IX,  intorno alle foci del Torrente Buranco che oggi scorre interrato, furono secondo le cronache i superstiti del leggendario villaggio di Albareto, più a monte, distrutto dai Longobardi per mano del Re Rotari.

LEGGI DI PIU’

Natura

Tutto quello che riguarda natura e ambiente nel raggio di molti chilometri è giurisdizione dell’Area Marina Protetta delle Cinque Terre, sulla terraferma già Parco Nazionale. Istituita, la prima, nel 12 dicembre del 1997, il Parco nel 1999, tutta la fascia che occupano è comprensiva  dei comuni di Riomaggiore, Vernazza, Monterosso e  di una piccola porzione di Levanto e del borgo di Campiglia-Tramonti, sotto La Spezia.

LEGGI DI PIU’

Luoghi d’Interesse

Emblema della religiosità del Levante, sede della diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato, la chiesa di San Giovanni Battista, costruita fra il 1244 e il 1307, è un mirabile esempio di stile gotico ligure. Ritroviamo in essa la classica facciata a bande alternate di marmo bianco e serpentino verde scuro, con un portale ogivato leggermente strombato, il rosone centrale traforato in marmo bianco, attribuito a Matteo e Pietro da Campiglio, sotto il quale è posizionata una lunetta affrescata che ritrae il Battesimo di Cristo.

LEGGI DI PIU’

Ricettività, turismo ed eventi

L’abitato di Fegina, a sud-ovest dell’antico borgo, al di là della Torre Aurora posta sul Colle dei Cappuccini, deve la sua fortuna alla grande e godibilissima spiaggia. Percorrendo la passeggiata marittima, oltre il castello, ce la si trova proprio di fronte, con i piedi che affondano nell’arenile di sabbia a ciottoli. A portata di mano sono i negozi e le strutture moderne, con la possibilità  di approfittare di lettini ed ombrelloni.

LEGGI DI PIU’

Cucina

La tradizione di una “cucina di magro”, nelle Cinque Terre, è ricercata e perfezionata nel corso del tempo. Ovviamente non mancano piatti tipici a base di pesce e crostacei, ma è attraverso quelle preziose risorse che sono i frutti e le erbe strappati alla terra, a prima vista ingenerosa, che si esaltano certi sapori senza età. Ingredienti indispensabili sono l’olio, i limoni, il basilico, la maggiorana, il miele e le castagne sotto stagione, insieme a quelle erbe spontanee come la salvia, l’origano, il timo o il rosmarino profumato.

LEGGI DI PIU’

ARCHIVIO RIVISTE

Edizione 2020

Edizione 2019

Edizione 2018

Edizione 2017

Edizione 2016

SCELTI DALLA REDAZIONE

Loading

TERRITORI

Esplora le Cinque Terre

Nella Liguria di Levante, in Italia, esiste un territorio unico, sospeso tra cielo e mare, a prima vista indomito, che lascia esterrefatti e che incanta da sempre… secondo il senso più letterale del termine, perché non trova eguali nel mondo.
Sviluppatosi sull’estrema lingua orientale della regione ligure, coperto da un areale verde e rigoglioso e in posizione dominante sul mare, si conosce e definisce con il nome di “Cinque Terre”.